Salute
Ambiente
Sport
Società
Beni culturali
Patrimoni edilizi
Imprese
Economia
Scuola
Università
Turismo Enogastronomia Virtual
Poleis
Innovazione
Tecnologica
 
 GALLERIA FOTOGRAFICA    
1
2
3
4
5
6
7
8
9

Pablo Picasso. Les baigneuses. 1918 circa. © Succession Picasso by SIAE 2012

Il grande ritorno a Milano di Pablo Picasso
Oltre 200 capolavori tra dipinti, disegni, sculture e fotografie, in mostra dal 20 settembre 2012 al 6 gennaio 2013 a Palazzo Reale.

Saranno oltre 200 opere, molte delle quali mai uscite dal Museo Picasso di Parigi, che affolleranno le sale di Palazzo Reale a Milano, in occasione della grande antologica dedicata all’ ineguagliabile artista spagnolo Pablo Picasso. Curata da Anne Baldessari, riconosciuta a livello internazionale fra i più importanti studiosi di Pablo Picasso e curatrice del Musée National Picasso di Parigi, la mostra è pensata come un excursus cronologico sulla produzione dell’artista, mettendo a confronto le tecniche e i mezzi espressivi con cui si è cimentato nel corso della sua lunga carriera coprendo tutte le fasi fondamentali della creatività multisfaccettata di Pablo Picasso e i vari mezzi espressivi e mediatici tramite cui il suo genio visuale ebbe modo di esprimersi. Questo sensazionale insieme di opere offre la possibilità unica e straordinaria di confrontarsi con le maggiori fasi artistiche della Modernità, testimoniate da un unico – forse il più grande di tutti – genio: il periodo blu e quello rosa, il periodo della ricerca “africana” o proto-cubista, il Cubismo Sintetico e il Cubismo Classico, le pitture surrealiste, il periodo del coinvolgimento politico e i dipinti sul tema della guerra, l’interludio pop e le variazioni sul tema ispirate ai grandi maestri dell’arte rinascimentale e moderna, fino alle sue ultimissime produzioni prima delle morte, avvenuta nel 1972. Innumerevoli i capolavori che popolano la mostra come “La Celestina” (1904), “Uomo con il mandolino” (1911), “Ritratto di Olga” (1918), “Due donne che corrono sulla spiaggia” (1922), ”Paul come Arlecchino” (1924), “Ritratto di Dora Maar” e “La supplicante” (1937). Una combinazione di genialità e linguaggi artistici in continua evoluzione che arricchirà la città di ineguagliabile bellezza.

  Altre Gallery:

TIEPOLO

Pupi Siciliani in mostra

The Frietmuseum, Belgio

Il Vittoriale degli Italiani

Raffaello verso Picasso

PITOTI. Arte rupestre

Picasso a Milano

FERRARA VIVE

Venezia: Palazzo Ducale

Palladio Museum

Giorgio De Chirico

Cascia (PG) celebra Santa Rita

Firenze Gelato Festival 2012

Orvieto con Gusto 2012

DALÌ. Un artista, un genio

Klimt a Venezia

Sorolla

DIVINO TUSCANY

Il primo spazioporto

Nero Norcia 2012

La Fòcara di Novoli

Il Più Grande del Mondo

Steve McCurry

SHOWcolate

Tel Aviv

PIXAR

Gio' Pomodoro

Bosco di San Francesco

Van Gogh e ...

Festa del Torrone

Zafferano in Umbria

Città Capitali d'Italia

Moda in Italia

World Tourism Expo UNESCO

TOULOUSE-LAUTREC

Cotta o cruda... mai nuda.

Cortonantiquaria

Summer Jamboree 2011

I Mercati di Traiano in mostra-restauro

Alla Reggia di Caserta

Ravello Festival 2011

Bocelli a Siracusa

Salvador Dalì

Fior di Cacio

ROMA NASCOSTA

100%italiano

Allure of the Seas

QRPlaces a Perugia

Porchettiamo 2011

DIVINO TUSCANY

Nero Norcia 2011

I due imperi. L'aquila e il dragone.

Modigliani

DOLCEMENTEPRATO

3D REWIND ROME

Marqués de Riscal

Scuola del Cioccolato Perugina

Terra Madre

Museo Galileo

Salone del Gusto 2010

Ferrara Buskers Festival 2010

Festival Lirico di Verona

Museo Storico della Bicicletta

Le Avventure degli Elfi

Seven Stars Galleria

Federico Barocci

SENSOFWINE 2009

Alexander Calder

L'Oro Verde dell'Umbria

Pane Nostrum

WE a Cortona

Starwood e Guggenheim

Dolcemente Prato '09

Paris: Biennale des Antiquaires

Cruise Airship

Old Head Golf Links

White Desert

Spoletocittteatro

Baglioni Hotels & Guggenheim

GNAM 2008

Festival Printemps des Arts

Saggi Paesaggi

Villa d'Este 2008

The Balvenie

I cavalieri, le donne e l'arme

Sleep in a work of art

Sapori d'Umbria

South Beach Wine and Food

Bollicine

Emirates a Venezia

Ravello Festival 2007

Antinori